Amici Animali

Benvenuti nel fantastico mondo

di Renate Lechler!

Dedico questa pagina ad alcune attività che possono giovare ai nostri amici animali:


la COMUNICAZIONE TELEPATICA ci aiuterà a migliorare la relazione con loro e a comprendere meglio la loro sensibilità, ma anche i messaggi che hanno in serbo per noi;


la KINESIOLOGIA per gli animali, con tecniche di ASE (Alleviamento dello Stress Emozionale) permette di lavorare con un tramite per sciogliere i blocchi;


il TELLINGTON  TTOUCH, per il sollievo attraverso un delicato contatto, riequilibrando l'animale in caso di disturbi fisici, emozionali e comportamentali;


l'ACCOMPAGNAMENTO DOLCE all'ultimo viaggio.


Si tratta di tecniche che coadiuvano le terapie veterinarie, senza sostituirsi ad esse.

Già qualche anno fa, la trasmissione televisiva Geo&Geo di RAI3 mandò in onda un bel documentario realizzato da Anne Wollrath, dal titolo "A volte serve altro", e dedicato al mio rapporto con gli animali. Venne  girato  qui nel nostro giardino e in una scuderia fuori Firenze dove avevo trattato un cavallo da trotto, in collaborazione con il suo veterinario, Luka Krusic. 


COMUNICAZIONE TELEPATICA

CON GLI ANIMALI


La vita e il lavoro con i nostri amici animali diventano molto più armonici quando vengono appianate le incomprensioni reciproche! L'ho imparato con un decennio di esperienze varie, centrate soprattutto sulla Comunicazione Telepatica e l'uso dei sensi intuitivi.

Non solo noi, infatti, non capiamo completamente i nostri animali, ma anche loro hanno delle difficoltà ad intendere ciò che ci aspettiamo da loro, soprattutto quando agiamo con poca chiarezza o con ambiguità. Il più delle volte è la nostra intuizione che ci fa capire ciò di cui necessitano: questo è già l’inizio di una comunicazione particolare, che si può ampliare.


Quando siamo aperti all’espansione del nostro inconscio, possiamo “entrare” negli animali molto di più di quello che pensiamo: entrare nella visione degli animali può migliorare molto la nostra comprensione e contribuire attivamente alla risoluzione di molti problemi. “Sentire” veramente gli animali può essere un arricchimento della nostra vita che va ben oltre la comprensione: persino la “traduzione” di come gli animali vedono gli esseri umani può talvolta aiutare a migliorare anche il nostro comportamento e stato di salute! Tutto ciò non ha nulla di soprannaturale, ed anzi si basa su una capacità innata di noi esseri viventi, sopitasi con lo sviluppo della “civiltà”: per i nostri antenati, infatti, la comunicazione non verbale con gli animali era parte integrante della vita, come vediamo ancora oggi accadere nelle popolazioni definite “primitive”, che coesistono in pace con gli animali del territorio (senza, ad esempio, essere mai morse da serpenti a sonagli, come può capitare solo agli stranieri, ma non agli indigeni...).


 

L’essere umano, infatti, sembra aver sviluppato la sua capacità linguistica a spese della comunicazione intuitiva, che spesso si attenua man mano che l’altra cresce: alcuni esercizi specifici possono così aiutarci a ricordare e a riappropriarci di nostre capacità innate e sopite, a partire dall’intuizione, dove persino esperienze inspiegabili, sia tra esseri umani che con gli animali, possono trovare una loro soluzione, altrimenti inaccessibile. Sebbene gli animali, dal canto loro, ci possano anche trasmettere informazioni sui loro blocchi fisici e psichici, naturalmente la comunicazione telepatica non può sostituire né una visita veterinaria né un trattamento olistico, né una formazione rispettosa e amorevole verso di loro, ma ci può dare spesso delle importanti informazioni sul loro (e nostro) stato di benessere e salute.


I nostri amici animali possono rispondere in modo reattivo alla nostra incapacità di comprendere più a fondo i loro pensieri, sentimenti e volontà: quando ciò che hanno cercato di trasmetterci direttamente non trova ascolto, possono infatti utilizzare altri metodi per esprimersi alla nostra attenzione, come ad es. masticare mobili o fare la pipì sul tappeto buono della casa! Mentre invece dai la tua attenzione, con calma, per fare emergere una comunicazione costruttiva, puoi rimanere davvero sorpreso di fronte a tutto ciò che può succedere, quando accetti i pensieri, i sentimenti, le immagini o le impressioni che sei in grado di ricevere!.


IL COLLEGAMENTO TELEPATICO

Penelope Smith, pioniera della Comunicazione Telepatica con gli animali, è stata la Maestra di Karina Heuzeroth, con la quale è unita da anni di grande amicizia. Lei, assieme a diverse altre persone nel mondo, ha cominciato a sperimentare queste tecniche  sin dagli anni '80.

Penelope è stata la nostra insegnante di Comunicazione Telepatica che ha la più lunga esperienza: la sua scuola è molto complessa ed è stata lei a creare la base per un apprendimento serio e strutturato della comunicazione telepatica con gli animali. La mia aspirazione è quella di trasmetterla agli altri e di insegnarla.


Contenuti del CORSO BASE

a cura di Renate Lechler


Esposizione dei principi fondamentali della Comunicazione Telepatica con gli animali.


Nella prima parte del corso vengono illustrati i livelli di comunicazione possibili e come già comunichiamo con loro inconsciamente: verranno proposte specifiche esercitazioni per il feed-back verbale, parte importante della prima giornata. Secondo gli insegnamenti, noi possiamo diventare canali di comunicazione con gli  animali come con gli altri esseri viventi.


Nella seconda parte si attiva la consapevolezza di come gli animali comunicano tra di loro, come si capiscono e che cosa ci impedisce di capirli a nostra volta; impariamo così a metterci nelle migliori condizioni per renderci conto delle loro emozioni e dei loro modi di sentire anche spirituali.

Le esercitazioni di gruppo, condotte con qualche animale presente oppure adoperando fotografie personali, sono mirate a formare e raffinare la capacità di percezione.


Si consiglia senz’altro la lettura, prima del corso, del libro Parlare con gli animali, di Penelope Smith.


Gli animali

Non si lavora con gli animali direttamente ma solo con le loro foto e solo il secondo giorno. Eventualmente, per il nostro lavoro sono comunque disponibili sul posto almeno due cani. E’ opportuno avere con sé materiale per poter prendere appunti.



Alla fine del corso è previsto uno spazio dedicato alle domande, di varia durata, secondo il numero dei partecipanti (massimo 10 persone).



Lavoro individuale con gli animali

secondo richiesta, anche a distanza


Kinesiologia con gli animali

Secondo il metodo di Rosina Sonnenschmidt

Alleviamento dello stress emotivo (ASE)


Anche l'equilibrio emozionale, come la chimica e la fisica del corpo dei nostri amici animali, possono essere influenzati dallo stress emotivo.

Con tecniche semplici  ma molto potenti come l'ASE è possibile  alleviare istantaneamente lo stress sia di umani che di animali  in modo molto efficace.

Ho concentrato la mia attività specializzandola nel trattamento degli animali.


Per questo lavoro uso un tramite o una persona fisica che fa da tramite, particolarmente sensibile e sensitiva. Se c'è l'animale vicino, lei lo tocca, altrimenti si può lavorare con una foto, con un po' di pelo, o addirittura con il guinzaglio dell'animale, che ha al suo interno la sua frequenza.

Poi tocco la fronte e la poste posteriore della testa del tramite: la fronte è per il futuro, mentre la nuca per il passato. La persona in quel momento sta osservando lo stress precedente dell'animale, come guardandolo dall'alto, mentre la parte posteriore della testa le mostra la soluzione per uscirne.


Spesso può capitare che il tramite senta sul suo stesso corpo le tensioni fisiche dell'animale, e questo può anche darci indicazioni per ulteriori analisi veterinarie sul fegato, ad esempio, o sui reni... Allo stesso modo, puà emergere alla sua intuizione sensitiva il nome di una pianta o di un rimedio, un fiore di Bach o altro, che potrenno aiutare nella risoluzione del caso.


 

Lì subentra una modifica dell'informazione che viene trasmessa all'animale, che sente immediatamente questo cambiamento dentro di sé.

Comunico al proprietario il momento preciso in cui farò il lavoro, in modo che possa osservare attentamente il suo animale.


 

 

Il TELLINGTON TTOUCH

di Linda Tellington-Jones


Seminari di base e lavori individuali con i cani

condotti da Renate Lechler, Pratictioner 1


Il Tellington TTouch è un metodo di comunicazione non verbale tra uomo e animale.

A tal scopo, non vengono usati né ordini né punizioni.

Si può influenzare l'informazione cellulare stimolando impulsi che sono di aiuto anche nella riduzione dei blocchi fisici e psichici.


Il sistema nervoso e quello cellulare vengono attivati da alcuni particolari tocchi circolari in senso orario, che inoltre mettono in circolazioni ormoni anti-stress.


L'obiettivo del lavoro con il metodo Tellington TTouch è di riattivare il funzionamento e la forza vitale delle cellule di tutto il corpo e delle fasce nervose non utilizzate. Si è rilevato che questi movimenti circolari attivano le onde delle quattro diverse frequenze cerebrali, Alpha, Beta, Delta  e Theta, sviluppando la  condizione ideale per l'apprendimento, nota come "stato della mente sveglia", tipico di guaritori e persone altamente creative.


Il metodo è diviso in tre modalità:


1) tocchi


2) percorso a terra con ostacoli


3) esercizi di conduzione al guinzaglio.


Gli ultimi due aiutano ad aumentare l'autostima, la concentrazione e la cooperazione tra umano e animale.


Grazie al TTouch, viene incrementata la capacità di apprendere, ma anche la salute migliora, assieme ad abitudini da correggere, come  esempio abbaiare fuori luogo o  tirare al guinzaglio...: il rapporto diventa più profondo.


La filosofia del metodo è indirizzata a incrementare:

- Il valore degli animali nella nostra vita

- Il sostegno in armonia, la fiducia e la collaborazione che si possono ottenere dagli animali

- L'attenzione nel processo individuale di apprendimento

- Il rispetto di ogni animale come individuo


Il TTouch come mezzo di comunicazione tra uomo e animale:

La sua creatrice, Linda Tellington-Jones,  aveva cominciato a lavorare con i cavalli adoperando il metodo Feldenkrais, ed ottenendo buoni risultati. Tuttavia quel metodo non era facile da imparare per i proprietari, e quindi lei ha sviluppato delle originali sequenze di tocchi circolari che risultavano più facili da imparare.

A ciascuna sequenza ha assegnato il nome dell'animale che l'ha ispirata.

Molto importante è che chi pratica il TTouch all'animale sia molto rilassato e con una chiara intenzione davanti agli occhi, per riaccompagnare l'animale nel suo equilibrio.


I TTouch influenzano in generale e in modo positivo il comportamento degli animali.


Con il metodo brevettato Tellington TTouch si possono risolvere numerosi e tipici problemi di comportamento e di salute:

 


I TTouch aiutano in caso di disturbi fisici, emotivi e comportamentali:


- sul piano fisico, alleviano dolori, ferite, convalescenze, artriti, artrosi,  displasia delle anche, shock e sofferenze in età avanzata, fatica della riabilitazione, pruriti, problemi di digestione, di appetito, di parto, di svezzamento e di nutrimento dei cuccioli; inoltre fortificano il sistema immunitario;

- sul piano a motivo, aiutano in casi di  paure (di rumori forti, spari, temporali, macchine; paura del veterinario, delle mostre eccetera), tensioni, insicurezze;

- sul piano comportamentale, giovano in casi di iper-attività, aggressività,   con cani che abbaiano in modo incontrollato, che saltano addosso, che tirano al guinzaglio, che presentano stereotipi comportamentali;   


Il percorso:

Nel  percorso con diversi ostacoli, il cane impara a collaborare senza paura, aumentando la sua coordinazione, fiducia e sicurezza in sé stesso.



 


   


   


 

Accompagnamento dolce all'ultimo viaggio


Noi possiamo fare molto per aiutare i nostri animali a lasciare dolcemente e serenamente il loro corpo, quando arriva il momento, oltre all'aiuto del veterinario.


La speciale tecnica che anche io pratico e insegno è stata messa a punto dalla dr. Rosina Sonnenschmidt, sulla base del Libro Tibetano dei Morti e va a lavorare sul progressivo scioglimento da ogni elemento vitale: terra, acqua, fuoco, aria ed etere.


A questo scopo, è imporante capire in quale stadio esatto si trovi il nostro animale:

- se per esempio comincia a sconnettersi con la terra, in genere smette di mangiare e le sue reazioni vitali si indeboliscono; solitamente l'animale cerca un posto in cui ritirarsi;

- se è nella fase di scioglimento dall'acqua, può cominciare a lamentarsi o a tremare;

- nella fase del fuoco, possono invece manifestarsi nuovamente le funzioni vitali, può ad esempio ricominciare a mangiare o a camminare, a manifestare interesse per la vita, riaccendendo le nostre speranze che possa ancora tornare all'esistenza di prima . Questa fase può durare alcuni istanti o persino alcuni anni! Si tratta dell'ultimo ritorno alla vita, indipendentemente dalla sua durata.

- dopo il fuoco, l'energia vitale si ritira, e si vede chiaramente che il nostro caro sta per andarsene.

. nell'ultima fase, quella dell'etere, è già morto e distaccato dal corpo, ma molto spesso il suo proprietario ne sente ancora l'energia della stanza, come se l'animale fosse ancora presente. Alcune persone sensitivamente dotate possono persino vederlo ancora.


Ciascuna delle fasi descritte può essere supportata sia con i Fiori di Bach che con l'omeopatia, sia per l'animale che per le persone che gli stanno intorno. L'aiuto del veterinario può essere molto importante per lenire eventuali sofferenze.



In questa foto vediamo la mia  Cora, molto serena e con il pelo ben lucido, nel suo ultimo riposo.


Io consiglio personalmente di lasciare per un giorno il corpo dell'animale nel suo posto preferito, mettendo candele, fiori e musica dolce per finire di accompagnare il suo distacco dalla vita. Si tratta di un momento molto importante anche per tutti i membri della famiglia e per gli amici, che così possono salutarlo l'ultima volta ed augurargli un buon viaggio.

Dopo di che si sente, generalmente, che è rimasto solo il corpo vuoto, e la sua anima si è completamente distaccata. Tutto ciò aiuta anche noi umani a staccarci meglio dal nostro animale, salutandolo come merita. Qualcuno organizza persino dei funerali.

Quando, ad esempio, ci ha lasciati il mio caro Luxor, con mia grande sorpresa sono venuti molti amici per accompagnare la sua sepoltura: qualcuno ha pregato, qualcun altro ha meditato, e c'è  stato anche chi ha cantato per il suo viaggio!!!


Abbiamo tradotto dal tedesco  un piccolo libro con molte informazioni in più su come accompagnare dolcemente i nostri  animali: chi desidera, può farmene richiesta via email oppure farsene spedire una copia stampata.



Su richiesta, organizzo seminari di una giornata

per l'apprendimento, integrando gli insegnamenti di Rosina

con alcuni tocchi specifici del TTouch.







Ecco l'immagine dell'Armonia!


Il gatto Munmour non sta molto bene, e Susea va a scaldarlo.

Sembra proprio che lo spirito del

Natale possa essere avvertito anche dai nostri amici animali, complice certamente tutto il lavoro di armonizzazione energetica

che viene fatto qui al Bio Parco.


A tutti, tanti auguri di un felice anno nuovo!

12 maggio 2018

Primo compleanno dei nostri cuccioloni!


Per festeggiare questa ricorrenza, sono particolarmente fiera e felice di poter condividere qui immagini e testi della nostra cucciolata del 2017. Era tanto tempo che nel nostro Giardino non si festeggiava qualche nuova nascita! Susea ci ha fatto una bella sorpresa che ci ha richiesto tanto impegno, ma poi grande è stata la soddisfazione nel vederli crescere belli, sani, equilibrati e felici, come ce li descrivono dalle loro nuove famiglie. Mi rallegro a pensare che anche tutto il lavoro energetico fatto qui con l'Agnihotra, gli ORBS, gli EM, la MomonTecnology, l'Omeopatia e i rimedi naturali abbia potuto contribuire alla felicità della loro crescita in case dove sono molto amati.

Ecco a voi, dunque, un ALBUM dell'intera cucciolata: buon divertimento!

Nella pagina dedicata ai video, potete vedere delle brevi riprese nella loro prima settimana di vita, ma anche un video di quando alcuni di quelli che abitano più vicino, come Blitz, sono tornati a trovare la mamma e a fare un bel tuffo nel BioLago.

Di seguito, invece, ve li presento uno per uno, riportando in verde anche quanto mi hanno scritto gli amici umani che li ospitano e convivono con loro (in grigio, invece, ciò che scrivo io).

Miele

La conoscete già, perché rimasta a vivere con noi.

In una delle Comunicazioni Telepatiche, la mia Uscha me ne ha spiegato il motivo...

Sophie

gemella di Stella

Sophie è quella che somiglia di più alla sua mamma Susea: ha una bellissima testa affusolata, naso sottile e grandi orecchie dritte. Come i suoi fratelli, è molto giocherellona e socievole con tutti, dotata di eccezionale intelligenza e capacità di relazionarsi con gli altri, umani o animali che siano.

Qui le due gemelline, nate dalla stessa sacca, sono assieme nel loro primo mese di vita.

Adesso Stella si chiama Brezza.

Brezza

è una cucciola fiera, con un carattere molto socievole e sensibile.

Spicca molto la sua sensibilità, che abbiamo avuto occasione di notare in diverse  situazioni, soprattutto nei confronti di cani sofferenti, tanto che scherzando la chiamiamo la nostra "crocerossina".

È fiera perché non si fa sottomettere da nessun cane o se teme di non farcela, fa saggiamente un passo indietro e mantiene le distanze. Sempre disponibile al gioco e alle effusioni, interagisce con tutti dimostrato il proprio senso dell'equilibrio in diverse situazioni.

Altre sue grandi doti sono l'agilità e la facilità con cui riesce a seminare in velocità gli altri cani, addirittura con finte quasi calcistiche e nascondendosi per disorientare i compagni di gioco: intelligente!

Siamo molto contenti che sia parte integrante della nostra famiglia.

Un ringraziamento a Susea e a Renate.


Da Margherita per Blitz:

Blitz è un cane affettuoso e coccolone. Gli piace mordicchiare le mani quando gioca e farsi rincorrere quando ha qualche suo giocattolo in bocca. I suoi trastulli preferiti sono i ramoscelli di legno, che amava sin da cucciolo. È un gran mangione e ama farsi fare le coccole quando sta sulla sua brandina prima di addormentarsi.


Vex

gemello di Miele

Tosco

Paxi

Lampo 

è bellissimo ed ha un carattere eccezionale,

è buonissimo, tanto affettuoso e molto ubbidiente.

Siamo molto orgogliosi di lui.